Posizionamento siti web sui motori di ricerca

posizionamento siti web

Adottare una strategia di posizionamento per i siti web significa scegliere il canale di traffico che oggi offre le maggiori garanzie.

Rispetto al passato il marketing sui/nei motori di ricerca non costituisce una interruzione all’attività che stavamo svolgendo, come nella pubblicità tradizionale sui media canonici.

L’utente che é impegnato in una ricerca é più ricettivo e propenso ad interagire con l’azienda.

Se prima i canali promozionali erano governati da strategie di interruption marketing, dove i tassi di conversione erano gioco forza più bassi rispetto a quelli che derivano dal traffico veicolato dai motori, dove si invece parla di permission marketing.

In questa corcostanza il conversion rate sarà ovviamente più elevato...

Tutto chiaro? Te voglio spiegare in parole spicce...

Scalare le vette dei motori di ricerca é un'impresa tutt'altro che semplice, diffida da chi te la fa semplice e con quattro soldi. Ma se riuscirai nel tuo intento i frutti del posizionamento organico dureranno per lungo tempo.

In un mondo dove siamo sempre più tempestati da spam e pubblicità i motori di ricerca sono lo strumento più importante ed efficace per raggiungere gli utenti della rete: il mezzo maggiormente utilizzato dalle persone per trovare online ciò  che cercano.

Ecco perché il posizionamento dei siti sui motori di ricerca é particolare indicato per vendere a quelle persone che non ti conoscono ma che sanno di avere il problema che tu risolvi.posizionamento siti web

Per un'azienda che vuole incrementare il proprio fatturato non c'é azione migliore che consolidare la propria presenza su Google.

In questo modo potrai sottoporre direttamente un’offerta perché sanno di cosa stai parlando e stanno cercando un modo per risolvere il problema che risolvi con la tua offerta.

Quello che ci interessa é far salpare direttamente i potenziali clienti dalle serp di Google alla pagina di vendita o a quella dei contatti interna del tuo nuovo sito.

Ora, se sei arrivato su questa pagina, probabilmente significa che:

    •    Sei interessato a quello che scrivo, quindi pensi di poter ricevere dei consigli utili sull'universo del search engine marketing per far decollare il tuo business sui motori di ricerca;
    •    Sei interessato ai servizi che propongo e vuoi capire se fanno al tuo caso.

In linea di massima, il search engine marketing serve proprio a questo: creare una relazione di valore con il potenziale cliente che ha bisogno, adesso, dei prodotti e servizi che tu intendi offrire.

Ad una condizione: i motori sono importanti per costruire una relazione con il cliente se e solo se all'interno del tuo sito sarai davvero in grado di creare contenuti di valore.

Molti imprenditori si dimenticano che lo scopo della presenza in rete é convertire (inteso in senso lato), e sono proprio le stesse conversioni a stabilire quanto il nostro sito web sia efficace o meno.

Se poi osserviamo la cosa dal punto di vista tecnico, come per ogni strumento di marketing, esistono delle linee guida che Google consiglia di seguire per massimizzare le conversioni.

Purtroppo non tutti ci riescono ed in prima pagina su Google ci sono sempre (e solo) 10 posizioni...

Nel resto della pagina ti racconto cosa ho fatto per rendermi visibile sui motori di ricerca e se applicherai alla lettera i miei suggerimenti otterrai copiosi risultati.

Sei pronto: allaccia le cinture e...buon viaggio!

Posizionamento siti: tecniche per posizionare i siti web sui motori di ricerca.

Un presenza in rete di questo genere significa promuoversi su di un canale che non risente della situazione Covid-19, pandemica e post-pandemica, ma che é in grado di prosperare a prescindere dal periodo.

La centralità del ruolo dei motori di ricerca come Google, Bing e Yahoo all'interno dell'universo della rete, é rilevante al punto tale che una quota stratosferica di persone passa attraverso i motori quando ricerca attivamente qualcosa.

Per comprendere appieno le potenzialità dei motori basta pensare che negli ultimi 5 anni, solo su Google, vengono effettuate oltre 3 miliardi di ricerche al giorno. Numeri da capogiro.

Avrai capito da solo che, stante la sterminata quantità di informazioni reperibili in rete, un’operazione estremamente complessa per le aziende che vogliono emergere é proprio posizionare i propri siti web su Google.

A noi che non proveniamo dal mondo dei nerd informatici non interessa tanto capire il funzionamento tecnico del gigante di Mountain View quanto adottare le migliori tecniche per il  posizionamento dei siti web sui/nei motori di ricerca.

Se ti trovi su questa pagina, molto verosimilmente, é perché:

1  Non hai ancora un sito e vuoi capire come realizzarne uno che performi;

2  Vuoi realizzare un sito che sia in grado di distinguerti rispetto alla concorrenza;

3  Hai da poco realizzato un sito che non é visibile su Google;

4  Hai un sito che é posizionato su Google per parole chiave che generano poco traffico;

5  Hai un sito obsoleto sul quale vuoi migliorare il ranking su Google con le tecniche di posizionamento siti;

6  Hai un sito e desideri effettuare un restiling per fornire maggiore appeal dinnanzi agli occhi dei motori di ricerca;

7  Hai un sito non visibile organicamente e stai cercando nel posizionamento siti un'alternativa all' advertising sponsorizzato.

Non voglio sapere in quale di queste posizioni di trovi, ma ti voglio rivelare una verità celata.

Non tutti conoscono la falsa credenza che c’è attorno al mondo della rete. Lascia che ti spieghi...

L'equivoco di base nasce dall'errata convinzione che le aziende che possono beneficiare della rete devono per forza appartenere al comparto informatico.

Niente di più falso!

Ci sono numerose categorie di imprese che operano al di fuori del digitale, e mi riferisco a professionisti, artigiani, aziende manifatturiere e di servizi sono quelle che oggi, grazie ad un'intelligente presenza sui motori di ricerca, possono ottenere una significativa leva strategica per il proprio business.

Ma partiamo dall’alto...

posizionamento siti Google

Il web può essere paragonato ad un’immensa biblioteca: proprio come chiediamo (chiedevamo) aiuto ad un bibliotecario per la ricerca di un libro che ci interessa, allo stesso modo, in Internet possiamo chiedere aiuto ad un motore di ricerca.

In una frazione di secondo abbiamo sottomano un elenco di siti posizionati in relazione all’oggetto dell’indagine.

Numerosi sono i motori di ricerca disponibili sul web, ma il loro funzionamento é abbastanza simile: come accennato in precedenza, si procede, infatti, attivando una ricerca attraverso una o più parole chiave, significative per rappresentare l’argomento di interesse.

I motori di ricerca (c.d. search engine) consentono attraverso parole chiave specificate dall’utente - le Keywords - di individuare con estrema rapidità le risorse informative di cui si necessita.
 
Il passaggio successivo da parte del motore di ricerca consiste nella stesura di una classifica basandosi su di un complesso algoritmo che tiene conto di centinaia fattori.

Se anche te vuoi posizionare il tuo sito aziendale, qualsiasi categoria si trovi, non puoi fare a meno di selezionare con attenzione le parole chiave.

Negli anni Google ha notevolmente affinato i propri algoritmi, se li interpretiamo notiamo che tendono tutti in una unica direzione: fornire la migliore esperienza di navigazione possibile per chi interroga il motore, in modo che sia soddisfatto e torni con sempre maggior frequenza a reinterrogarlo in maniera reiterata.

Per renderti visibile su Google devi vincere con l'utente: le varie pagine del tuo sito devono avere un contenuto esaustivo in grado di rispondere alle precise esigenze dell'utente.

Te la semplifico all'osso: a Google piace ciò che piace al cercatore.

Poi possiamo parlare di tutte le tecniche Seo di questo pianeta (acronimo di Search Engine Optimization) ma se all'interno del nostro sito non saremo in grado di offrire contenuti di qualità faremo poca strada.

Il punto é questo.

Bene, ora che hai iniziato a capire il nostro modus operandi ti invito a proseguire la lettura di questa pagina....potrai scoprire come posso esserti d’aiuto nel posizionare il tuo sito web sui motori di ricerca.

Posizionamento siti internet: come posizionare un sito web su Google

In realtà le aziende dovrebbe chiedersi: come deve essere il nostro sito per farci trovare in prima pagina all'interno delle Serp (pagina dei risultati del motore di ricerca, acronimo di Search Engine Result Page) dei motori?
 

Gli utenti che eseguono una ricerca si trovano in questa seconda fase sulla pagina dei risultati del motore.

L'anatomia delle serp é notevolmente mutata rispetto ad anni fa, prima era un semplice elenco composto da 10 link blu.

Ora le stesse serp, parallelamente ai vari link delle pagine di risultato, possono avere al proprio interno box di news, immagini, video e knowledge graph.

Oltre alle serp principale possiamo ampliare la stessa ricerca con i link di immagini, video, notizie, shopping ed altro.

Da tempo i search engine hanno affinato le serp che restituiscono ritagliandole sull'utente specifico e sulla sua localizzazione geografica e linguistica.

 
Abbiamo visto come i motori di ricerca classificano i siti per determinate parole chiave. Guarda il video.

 

.be

 

In realtà i motori di ricerca ragionano più per topic che non per parole chiave.
 
Per posizionare il tuo nuovo sito internet dovrai si partire da una keyword ma devi posizionare ciascuna singola pagina anche per quelle keywords che rispondono alla stessa esigenza di un utente.
 
Ogni pagina, anche se ottimizzata per una parola chiave, si posiziona generalmente per più parole chiave che rispondono allo stesso intento di ricerca, detto search intent.
 
Una pagina si posiziona per più keyword solo se rispondono alle stesse esigenze utente.
 

Posizionare un sito web su Google significa ottenere un reale vantaggio competitivo, in quanto convoglia da solo oltre il 70% del traffico sui vari siti che popolano la rete.

Un sito web che non é visibile sui motori di ricerca ha un valore promozionale pari a quello di una bacheca di annunci affissa in uno scantinato. Pari a zero.

E’ ovvio che chi naviga non va oltre le primissime pagine. In che modo le aziende potranno rientrare tra le prime richieste ed ottenere un posizionamento migliore di quello ottenuto dai siti web concorrenti? Un buon posizionamento dipende da moltissimi fattori.

Il team di Google ha più volte ribatito che i fattori di ranking mediante i quali un sito viene posizionato prima di un altro sono oltre 200.

Per ovvie ragioni non ha mai elencato quali fosseri i 200 fattori, si é limitato a pubblicare un vademecum che illustra le linee guida per l'ottimizzazione di un sito per i motori di ricerca.

Ti elenco alcuni azioni fondamentali che curo singolarmente per posizionare i siti web che realizzo:

    •   Definire l'intento di ricerca e creare contenuti originali che ripondono all'intento di ricerca;
    •    Ottimizzare i vari metatag, tra cui metatitle, meta description ed instestazioni dei singoli paragrafi contenenti le keywords di nostro interesse;
    •    Inserire immagini compresse ed ottimizzate con i vari tag alt
    •    Creare di link interni ed esterni alle mie pagine che risultino un naturale approfondimento agli argomenti correlati alle nostre pagine;
    •    Creazione di una sitemap da dare in pasto a Google.

Per la creazione di un sito web che generi risultati occorrerà creare un sito in linea con le aspettative degli utenti, ma soprattutto un sito chiaro e veloce, e cosa non scontata, prevedibile.

Per capire meglio come muoversi occorre essere a conoscenza delle logiche che governano le dinamiche di indicizzazione. I nostri continui test e sperimentazioni fanno in modo che i siti da noi creati siano altamente Search Engine Friendly, graditi appunto dai motori.

serp google

I siti da noi creati vengono posizionati per le keywords concordate con il cliente nelle primissime pagine, in maniera organica, non a pagamento.

Ci sono poi tante aziende decidono di investire dei budget per l'advertising, mediante annunci sponsorizzati sui motori. Ciascuna visita ha un costo in quanto il sistema che regola questo meccanismo pubblicitario si basa sul costo per click: tanto più é competitiva la/le keyword/s scelta, tanto maggiore sarà l'investimento.

Se deciderai invece di rivolgerti a noi avrai un posizionamento naturale per le keywords da te scelte!

Le fasi di una corretta campagna di posizionamento sui motori di ricerca

Chi come me studia da anni l'attività di posizionamento non può ignorare tale assioma. La realtà dei fatti é che un sito web non porta automaticamente, per il solo fatto di esistere, concreti contatti commerciali. Se prima ingenuamente si pensava che bastasse realizzarne uno per ottenere un ritorno di immagine o di clienti, oggi anche il meno smaliziato ha compreso che senza un’adeguata strategia di marketing alle spalle si rischia di rimanere nell’anonimato. A seguire vi elenco gli step fondamentale per una corretta attività di pianificazione di una campagna di posizionamento sui motori di ricerca.

  • chiavi ricercaFASE 1: Scelta delle parole chiave significative ed analisi dei competitors

    In fase di pianificazione é fondamentale individuare le keywords più adatte per le nostre pagine, la cosidetta scelta delle parole chiave strategiche. Spesso questa fase viene sottovalutata, con la conseguente compromissione di tutta l'attività di posizionamento che rende difficile la visibilità del sito. La scelta delle keywords va dunque fatta in funzione del livello dei competitors esterni ed in base alla tematicità del sito.
  • html 5FASE 2: Creare contenuti ottimizzati per i motori ed originali per gli utenti

    Il problema dell’ottimizzazione dei siti per i motori nasce dalla potenziale dicotomia fra l’efficacia di un sito per gli utenti e l’efficacia per i motori di ricerca. Si tratta di un lavoro di medio lungo termine, che premia nel lungo periodo, quello necessario per implementare modifiche strutturali e di contenuto e per lasciar tempo ai motori di indicizzarle e di incorporarle nel proprio indice al fine di renderle fruibili per i visitatori.

  • strategie linkingFASE 3: Aumento della popolarità mediante strategie di linking

    E' necessario adottare la giusta strategia di linking, un'adeguata strategia di linking permette di accrescere la reputazione del sito. Questo perché, quando i visitatori riconoscono contenuti  interessanti e di qualità, indirizzeranno naturalmente altri navigatori verso di esso. Il passaparola online dunque lo strumento principale per costruire la reputazione del tuo sito.
  • report statisticiFASE 4: Analisi statistica delle performance relative al traffico su di un sito

    Conoscere i numeri del traffico di un sito web é centrale per valorizzare un’attività di marketing online e per poter apportare interventi correttivi alle strategie in uso. Le attività effettuate nell’ambito di una strategia in rete hanno infatti lo scopo di aumentare le visite e di portare traffico di qualità verso un determinato sito.

Morale della favola - Le conclusioni

Un sito non può essere paragonato ad una vetrina di un negozio nel centro di una grande città, in cui il potenziale cliente entrerà e acquisterà qualcosa solo grazie al fatto di esserci passato, per caso, davanti. Possiamo costruire il sito più bello e funzionale del mondo, ma tra centinaia di milioni di siti che affollano la rete  difficilmente qualcuno “verrà da noi” per caso. Tutte queste attività, senza un adeguato assetto organizzativo, possono portare a risultati scadenti che non giustificano il dispendio di energie e di denaro.

NOI NON TI FACCIAMO PERDERE TEMPO E SOLDI: Se vuoi un preventivo gratuito per il sito della tua attività contattaci ora!!

siti visibili sui motori

"Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l'orologio per risparmiare il tempo" - Henry Ford